Newsyblog

La Tesla Model 3 NON è la prima elettrica popolare

08|apr|2016
 
Interessante !
0 ! 0 ?

In questi giorni la parola Tesla è sulla bocca di tutti. Normale.

Gli amanti del mondo delle auto conoscevano già Tesla dai tempi della Roadster, ma è con la Model S che il marchio americano è riuscito a far notare tutto il suo potenziale e il suo know-how nel campo dell’auto elettrica. Gli americani non sono di certo rimasti a guardare: negli USA la Model S ha superato le vendite della Mercedes Classe E diventando, di fatto, la berlina di lusso più venduta nella nazione a stelle e strisce.

Ma cos’è cambiato negli ultimi giorni, tanto da far arrivare anche il nome di Elon Musk (CEO di Tesla) alle orecchie di mio nonno ottantaduenne? Tesla ha inserito nella sua gamma una nuova auto elettrica capace di coprire lo scatto da 0 a 100 km/h in circa 6 secondi, dotata di 5 posti e di una autonomia di 346 km.
Una Model S più piccola? Esatto. Consideriamo però che più piccola vuol dire anche più abbordabile ed è facile arrivare al pensiero che ci troviamo davanti alla prima auto “popolare” della storia.

Ci tengo a dire che questo aggettivo che in molti hanno appioppato a questa nuova Model 3 (così si chiama la nuova berlina di Tesla) non lo trovo affatto realistico, anche se fino ad ora sono 325000 le prenotazioni effettuate. Un numero che, a prescindere dalle potenzialità produttive e finanziarie del marchio, è capace di far riflettere e sedere a tavolino (o meglio, tavolone) tutti i consigli d’amministrazione delle più importanti case automobilistiche.

Ma come si fa a definirla popolare? Per me è impossibile. Per due (macro) ragioni:

- La tecnologia montata non ne permette un utilizzo versatile (non come siamo abituati ora).

- 35000 dollari (senza tasse) non è un prezzo popolare. Se lo fosse, la Panda non rientrerebbe nel listino Fiat.

I tempi di ricarica sono ancora lunghi (mezz’ora per 80% di autonomia). Le stazioni di ricarica (cosiddette supercharger) pochissime. È vero, Elon Musk ha promesso un’imponente miglioramento della rete Supercharger in Italia ma il momento con cui si dovranno fare i conti con i tempi di ricarica crescono sempre più velocemente (velocemente come il diffondersi delle auto Tesla).
Se ho tre auto davanti a me che necessitano di fare il pieno so che in un quarto d’ora avrò concluso anch’io di riempire il serbatoio. Ma se ho tre auto davanti a me che necessitano solo l’80% della ricarica? Due ore.
La scusa del caffè in Autogrill non regge più.

È chiaro che, per ora, neanche la Model 3 può essere pensata come popolare. Per averla devi, necessariamente, avere un’altra auto (cosa che molti proprietari di un’auto da 35000€, tanto stiamo lì, hanno).

Per concludere ci tengo a ringraziare tutti i proprietari di un’auto elettrica (o chi ne ha ordinata/prenotata una): senza di voi, l’auto elettrica popolare non esisterebbe.


Interessante !
0

 

Rispondi al Sondaggio

Quale auto compreresti con 35000 euro?


  1. Tesla Model 3
  2. BMW Serie 3
  3. Alfa Romeo Giulia
  4. Lexus IS
  5. Jaguar XE

E tu che ne pensi?

Lascia un commento e partecipa alla conversazione su: