Newsyblog

Fiat Tipo, aspirante regina dell'auto da famiglia

17|mar|2016
 
Interessante !
1 ! 1 ?

Finora l’abbiamo conosciuta sottoforma di berlina 4 porte, una versione che piace meno in Italia e, generalmente, in Europa ma che piace molto ad altri mercati della regione EMEA (Europa, Medio Oriente, Africa).

Abbiamo potuto apprezzare le qualità dell’ultima nata in casa Fiat, presentata come una soluzione “value for money” e cioè in grado di presentare il miglior rapporto qualità-prezzo sul mercato.

Se fosse una merendina potremmo dire “tanta sostanza e un gusto inimitabile” (qualcuno avrà sicuramente capito il riferimento). Ma non si corre il rischio di avere… poco?

La Tipo Sedan (cioè tre volumi) si inserisce nel segmento C del mercato automobilistico e sfida auto come la Ford Focus, Peugeot 308, Volkswagen Golf, Opel Astra e ancora, ancora, ancora…

Certamente l’aspetto estetico è il fattore più soggettivo in assoluto ma ci sono caratteristiche per le quali è possibile costruire un’analisi meno condizionabile, più matematica.

Nel segmento C si riconosce l’auto per famiglia: una vettura capace di trasportare almeno 4 persone con uno spazio adeguato per gambe, piedi e testa, un bagagliaio capace di offrire una cubatura sufficiente per viaggi di media durata, ed una meccanica (e, chiaramente, elettronica) affidabile ed in grado di sostenere il peso e lo sforzo di quanto detto prima.

Prendiamo alcuni esempi:

Ford Focus 1.5 TDCi 120 CV Plus (versione base), 22.000 €
lunghezza, larghezza, altezza - 436/182/148 cm
bagagliaio 363/1.148 litri

Hyundai i30 1.6 CRDi 110 CV Classic (versione base), 20.100 €
lunghezza, larghezza, altezza - 430/178/147 cm
bagagliaio 378/1.316 litri

Opel Astra 1.6 CDTI 110 CV Elective (versione base), 22.800 € AUTO DELL’ANNO 2016
lunghezza, larghezza, altezza - 437/181/149 cm
bagagliaio 370/1.210 litri

Peugeot 308 1.6 BlueHDi 120 CV Active (sì, sempre la base), 22.900 €
lunghezza, larghezza, altezza - 425/180/146 cm
bagagliaio 420/1228 litri

Volkswagen Golf 1.6 TDI 110 CV Comfortline (versione base), 25.000 €
lunghezza, larghezza, altezza - 426/178/145 cm
bagagliaio 380/1.270 litri

Sono versioni che, più o meno, si assomigliano tutte per cilindrata, grandezza, capacità e prezzo.
Andiamo quindi a confrontare questi valori con la nuova Tipo.

Fiat Tipo 4 PORTE 1.6 Multijet 120 CV Opening Edition Plus (version top di gamma), 19.900 €
lunghezza, larghezza, altezza - 453/179/150 cm
bagagliaio 520/n.d.

Tutti i prezzi sono presi da listini ufficiali, senza politiche di sconto.
Si evince molto facilmente di come la tipo incarni appieno la nuova filosofia “razionale” della Fiat. Certo, stiamo valutando delle berline a due volumi con la tipo a tre volumi. Purtroppo per ora abbiamo pochi dati riguardo la hatcback: sappiamo che è lunga 435 cm ed ha un bagagliaio di 440 litri (e quindi mantiene la supremazia di carico).

Ma come si è arrivati a poter offrire tutto questo? Semplicemente eliminando già dalla progettazione la possibilità di inserire nell’auto features e optional che per alcuni sono indispensabili ma che per una precisa linea di clientela sono praticamente inutili. L’auto è costruita attorno al suo principio di mero mezzo di trasporto. Da qui possiamo anche capire meglio del perché nelle versioni hatchback e SW troveremo delle caratteristiche che invece nella sedan non sono disponibili.
Le prime due sono tipologie per le quali i clienti europei dedicano uno, anche due occhi in più rispetto alla 4 porte; quel cliente europeo a cui piace sempre essere un po’ coccolato, e quindi: navigatore stile tablet di grande dimensione, cornici fendinebbia, luci diurne a led e tanti piccoli dettagli che nella versione sedan, destinata a tutto il mercato EMEA, sarebbero considerati inutili.

La nuova Tipo ha tutte le carte in regola per diventare un punto di riferimento nel segmento C.


Interessante !
1

 

Rispondi al Sondaggio

Quale auto compreresti tra queste?


  1. Ford Focus
  2. Volkswagen Golf
  3. Opel Astra
  4. Peugeot 308
  5. Fiat Tipo

E tu che ne pensi?

Lascia un commento e partecipa alla conversazione su: